Itinerario | Stati Uniti: il grande cerchio – parchi nazionali e terre indiane

Info

Lo sconfinato Ovest Americano in un itinerario dal colore d’ocra, tra paesaggi del vecchio west, foreste di pietra e pueblo indiani. Una natura selvaggia che insieme alle terre sacre degli indiani e ai parchi nazionali rappresentano un vero e proprio museo all’aperto in grado di suggestionare tutti i visitatori.

 

Serie
Viaggio di gruppo min. 20 persone

 

Hotels categoria standard

 

Partenze
22 Giugno 2019

 

Itinerario
14 Giorni / 12 Notti
Las Vegas – Bryce Canyon – Lake Powell – Grand Canyon – Holbrook – Albuquerque – Santa Fe – Taos – Durango – Montrose – Denver

 

Le quote includono
Voli intercontinentali di linea in classe economica
Accompagnatore dall’Italia
Trasferimenti in arrivo a Las Vegas e in partenza a Denver
12 Pernottamenti in hotel di categoria turistica superiore nei parchi e prima categoria nelle città
12 colazioni e 12 cene
Escursione all’Antelope Canyon
Jeep tour nella Monument Valley
Visita alla Petrified Forest, Taos Pueblo e Mesa Verde
Escursione in treno storico da Durango a Silverton
Visita della città di Denver
Visite e ingressi ai Parchi Nazionali come da programma
Tasse e facchinaggio negli hotels (un collo a testa)

 

Le quote non includono
Tasse aeroportuali (circa € 370 da riconfermare)
Pasti e bevande non indicati in programma
Quota di iscrizione 90€
Mance ed extra in genere
Tutto quanto non espressamente indicato ne “le quote includono”

 

Nota
Tutti gli itinerari potrebbero subire delle variazioni dovute a condizioni atmosferiche avverse, lavori stradali o altro. Sarà nostra premura, laddove possibile, informavi di tali variazioni prima della partenza.Alcuni servizi forniti nel corso del tour potrebbero variare per motivi di diversa natura, in tal caso cercheremo comunque di rispettare lo stesso livello dei servizi previsti. Per garantire le partenze dei tour è necessario raggiungere un numero minimo di partecipanti richiesto dal nostro fornitore di servizi.
In caso di mancato raggiungimento America Word si riserva il diritto di cancellare la partenza, informandone i clienti almeno 30 giorni prima, proponendo comunque una soluzione alternativa.

Trattandosi di un viaggio ricco di punti di interesse, l’ordine delle visite in programma potrà essere adattato dal nostro accompagnatore giorno per giorno.

Nel corso del viaggio sarà possibile prenotare escursioni facoltative tramite gli accompagnatori le quali saranno saldate direttamente in loco.

Holbrook – Acoma Pueblo – Albuquerque

Giorno

1

Italia – Las Vegas

Ritrovo con l’accompagnatore all’ aeroporto di Milano e partenza con volo di linea per Las Vegas, frizzante capitale del divertimento e del gioco che illumina il deserto circostante. Trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno

2

Las Vegas – Zion – Bryce Canyon

Prima colazione in hotel. Partenzaper lo Zion National Park, dove si incontrano imponenti formazioni rocciose e profonde gole modellate dal fiume Virgin. Tempo permettendo, potrete visitare la gola con l’ausilio del nostro bus e degli shuttle del parco fino ad arrivare al Tempio di Sinawava, da dove parte una passeggiata in piano di circa un km e mezzo. Si prosegue per il Bryce Canyon, celebre per i suoi caratteristici Hoodoos, prodotti dall’ erosione delle rocce dovuta all’ azione del vento, delle acque e del ghiaccio. Passeggiata sul bordo del Canyon. Se non si potrà fare la passeggiata allo Zion, sarà possibile esplorare parte del Navajo Loop, il sentiero che scende all’ interno del Bryce Canyon. Cena e pernottamento.

Giorno

3

Bryce Canyon – Lake Powell

Prima colazione in hotel. Partenzaalla volta del Lago Powell, enorme bacino artifi ciale che ha inondato il Glen Canyon. Meraviglioso è il contrasto tra il colore turchese delle acque e la roccia gialla del Canyon. È prevista un’escursione all’Antelope Canyon, situato in prossimità della città di Page. Si tratta di una esperienza unica ad alto impatto visivo e fotografico e consiste in una passeggiata in un orrido molto stretto (non visitabile in caso di pioggia in quanto immediatamente invaso dalle acque) con pareti di roccia ad archi e a spirale alte fino a 120 metri. Cena e pernottamento.

Giorno

4

Lake Powell – Monument Valley – Grand Canyon

Prima colazione in hotel. Partenza per la Monument Valley, un pianoro di origine fluviale, caratterizzato da guglie rocciose celebri in tutto il mondo come icone del West. Il parco fa parte della Riserva Navajo, dove gli indiani gestiscono tutte le attività. Il paesaggio è caratterizzato da una moltitudine di colori e formazioni di arenaria dai nomi stravaganti, quali “Three Sisters” e “Thumb”. Visita della valle in fuoristrada, accompagnati da una guida locale. La giornata proseguirà verso il Grand Canyon, una delle sette meraviglie naturali del mondo. Potrete godere del suo incredibile paesaggio e delle innumerevoli sfumature di colore. Il Canyon è stato scavato dal fi ume Colorado nel corso di oltre 6 milioni di anni ed offre panorami spettacolari e maestose formazioni rocciose. Cena e pernottamento.

Giorno

5

Grand Canyon – Holbrook

Prima colazione in hotel. Questa mattina partenza per per Holbrook visita della Petrified Forest con i suoi mille alberi pietrificati. Cena e pernottamento.

Giorno

6

Holbrook – Acoma Pueblo – Albuquerque

Prima colazione in hotel. Acoma Pueblo, nota anche come Sky City, è un antico villaggio abitato in passato dagli indiani Pueblos che si trova nella contea di Cibola nel Nuovo Messico degli Stati Uniti. Si farà un tour della mesa dove si incontreranno artisti locali e si potranno vedere le vecchie abitazioni di questa popolazione. Arrivo in serata ad Albuquerque. Cena e pernottamento.

Giorno

7

Albuquerque – Santa Fe

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del centro storico della città con i suoi 150 tra negozi, boutique e gallerie d’arte. Nel pomeriggio si procede verso Santa Fe dove è prevista una piacevole passeggiata per il centro. La “città diversa” dove si fondono diverse culture, correnti artistiche e stili architettonici. Si visiteranno la Loreto Chapel e la cattedrale di San Francesco. Cena e pernottamento.

Giorno

8

Santa Fe – Carson National Forest – Taos

Prima colazione in hotel. Partenza per la Carson National Forest nel nord del New Mexico, un tempo abitata dai Pueblo Anasazi. La foresta è stata intitolata al pioniere Americano Kit Carson, del quale si visiterà la casa/museo a Taos. Scoprirete anche la comunità nativa di Taos Pueblo, designata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Gli edifi ci a più piani in adobe sono stati abitati ininterrottamente per oltre 1000 anni. Cena e pernottamento.

Giorno

9

Taos – Mesa verde – Durango

Prima colazione in hotel. Di prima mattina, si prosegue verso Mesa Verde. Il Parco nazionale di Mesa Verde è un’area protetta degli Stati Uniti e patrimonio dell’Umanità dell’ Unesco. Al suo interno si trova il Cliff Palace, il più grande ed antico insediamento costruito nella roccia di tutto il Nord America. Alla fine della visita, si torna verso Durango per il pernottamento. Possibilità di fare una passeggiata nelle vie del centro, che mantiene quasi inalterata l’atmosfera del “vecchio West”. Una delle attrazioni più simpatiche è quella di prendere a noleggio uno dei vestiti originali dell’epoca per simpatiche fotografie. Cena e pernottamento.

Giorno

10

Durango – Silverton – Montrose

Prima colazione in hotel. Escursione in treno storico da Durango a Silverton. Questa rotta è stata introdotta ufficialmente nel 1882 ed operata dalla Denver & Rio Grande Railway (D&RG) per il trasporto di oro e argento. Proseguimento per Montrose. Cena e pernottamento.

Giorno

11

Montrose – Denver

Prima colazione in hotel. Arrivo nella Capitale del Colorado. Cena e pernottamento.

Giorno

12

Denver

Prima colazione in hotel. Visita della moderna città di Denver che è ubicata esattamente ad un miglio (km. 1609) sul livello del mare. Cena e pernottamento.

Giorno

13

Denver – Italia

Prima colazione in hotel. Volo di rientro in Italia.

Giorno

14

Italia

Arrivo in Italia e termine del viaggio.

Clima

Il clima è temperato in quasi tutti gli stati. In generale, più si va a sud più fa caldo, e più si va a nord più estreme sono le differenze stagionali. Gli inverni del nord-est e del Midwest settentrionale sono lunghi e gelidi, mentre in Florida (che ha un clima tropicale) e nel sud della California si può anche fare il bagno. Le stagioni più indicate sono la primavera e l’autunno. Quest’ultimo è il periodo migliore per recarsi nel New England e nella zona dei Grandi Laghi, quando i colori della natura offrono uno spettacolo meraviglioso. Gran parte del territorio a est delle Montagne Rocciose d’estate è caldo e umido, mentre nei deserti è molto caldo e secco. Sulla costa meridionale della California il tempo è bello tutto l’anno, ma la vita da spiaggia si svolge soprattutto da giugno a settembre.

 

Fuso

Orientale (5 ore in meno rispetto al meridiano di Greenwich); centrale (-6); delle montagne (-7); del Pacifico (-8). La differenza tra una costa e l’altra è di 3 ore.

 

Sanità

Considerati gli elevatissimi costi dell’assistenza sanitaria consigliamo, se non già inclusa nel vostro pacchetto di viaggio, di stipulare una polizza assicurativa che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro paese. Ricordiamo inoltre di portare sempre con sé una piccola farmacia da viaggio.

 

Documenti

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia. A partire dal 12 gennaio 2009 è obbligatorio ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program). L’autorizzazione va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.  I cittadini  di paesi aventi diritto a partecipare al programma “Viaggio senza Visto” possono già da tempo richiedere tale autorizzazione anticipata accedendo tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization). L’autorizzazione ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto.

 

Mance

E’ una tradizione a  in tutti gli Stati Uniti e sono obbligatorie dato che costituiscono parte integrante dello stipendio di chi eroga un servizio (a meno di ricevere un pessimo servizio) nei ristoranti (10/15%), al tassista (15%), al facchino (1 dollaro a valigia), al barman (10-15%), e ai parcheggiatori (1-2 dollari). Non si lasciano mance ai “fast food” o nei “drive in”, nei negozi, nei cinema e nei teatri.  Per i pagamenti con Carta di Credito ti verrà consegnata la ricevuta con la voce “TIP” da compilare a penna.

 

Elettricità

Il voltaggio è di 110 Volts. A New York e in tutti gli Stati Uniti le prese di corrente elettrica sono di tipo diverso rispetto a quelle in uso in Italia. Occorre munirsi della così detta “presa americana” composta da due contatti piatti. Queste prese sono tranquillamente acquistabili anche in Italia, nei negozi di apparecchiature elettriche.

 

Prefisso telefonico

Per chiamare l’Italia: 01139 / dall’Italia 001. A New York ci sono 5 prefissi (212 e 646 per Manhattan, 718 e 347 per gli altri distretti, 917 per i cellulari) e vanno sempre digitati per fare qualsiasi chiamata locale. Per usare il tuo telefono cellulare devi accertarti che sia almeno tri-band e valutare bene le condizioni tariffarie con il tuo operatore. Anche se non è la soluzione più conveniente, per chiamare in Italia col tuo cellulare basta anteporre 0039 al numero italiano da chiamare, per chiamare un’utenza americana anteporre il prefisso 001 al numero. Per effettuare chiamate da telefoni locali bisogna digitare011+39+prefisso italiano+numero italiano. Consigliamo di stare attenti ai costi delle chiamate dagli hotel e di non sottovalutare gli sms: comodi, rapidi e relativamente economici.

 

Trasporti

In tutti gli Stati Uniti gli spostamenti sono assicurati da un’ampia rete di vie di comunicazioni. Date le distanze e le dimensioni del paese gli spostamenti in aereo sono il modo più veloce di viaggiare. I voli collegano le grandi e medie città americane con numerose rotte. La rete ferroviaria è molto efficiente sia a livello regionale che su lunghe distanze. Il mezzo di trasporto più utilizzato è sicuramente l’auto che rappresenta per le brevi e lunghe distanze la soluzione più conveniente ed economica. I trasporti pubblici nelle città non sono molto efficienti  se si escludono le reti metropolitane delle grandi città.

 

Moneta

Indispensabile una carta di credito. Ti verrà chiesta per prenotare un posto a teatro, un biglietto aereo, un albergo, un’auto a noleggio, nei negozi, ecc. Tutti i circuiti sono accettati senza problemi: American Express, Visa, Mastercard, Diners. Alcuni potrebbero non accettare le carte di credito prepagate. La moneta è il Dollaro Statunitense US$  (1 EURO = 1,11 DOLLARI aggiornato a SETTEMBRE 2016). Puoi scegliere di procurarti la valuta americana in Italia, prima della partenza, oppure ritirare con il bancomat (abilitato ai prelevanti all’estero) o con la carta di credito (poco conveniente) nei numerosissimi bancomat (ATM). Se non si vogliono portare in viaggio troppi contanti, i traveller’s cheque sono un’ottima alternativa perchè sono coperti da assicurazione.

Prezzo

da € 5.500 a persona in camera doppia

Richiedi info

Il tuo nome*

La tua email*

Il tuo messaggio

Facendo clic su "Invia", accetto la Informativa sulla privacy.

Categoria
America del nord, Tour di gruppo
0
Connecting
Please wait...
Invia Messaggio

Attualmente non siamo online, lasciate un messaggio e vi contatteremo al più presto.

Nome
* Email
* La tua domanda
Chat

Hai bisogno di aiuto? Scrivici qui!

* Nome
Siamo online!
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?